La misura del pH e perché è importante.

Il pH è una scala di misura utilizzata per esprimere il carattere acido o basico delle soluzioni.
Come puoi osservare nell’immagine, un pH < 7 indica una soluzione acida.
Un pH > di 7 indica una soluzione basica.
Il pH esprime il “potenziale di idrogeno”, ovvero la forza dello ione H+ e dello ione OH- , in una soluzione acquosa.
Nell’acqua sono presenti ioni idrogeno (H+) e ioni ossidrile (OH-) che derivano dalla rottura della molecola di H2O. Se gli ioni H+ e OH- si equivalgono la soluzione è neutra (pH = 7). Se prevalgono gli ioni OH- la soluzione è basica o alcalina (pH > 7), mentre se prevalgono gli ioni H+ la soluzione è acida (pH < 7).
Il pH viene misurato sperimentalmente in due modi: con il pH-metro, uno strumento molto preciso, composto da un elettrodo (ce ne sono di vari tipi), il quale viene immerso nella soluzione della quale si vuole conoscere il pH e la misura viene visualizzata su un quadrante elettronico. In alternativa esistono degli indicatori di pH, il più conosciuto è il tornasole che è rosso tra 0 e 7, e azzurro tra 7 e 14.
Generalmente i latti, creme e tonici dovrebbero avere un pH compreso tra 4.5 e 6.5.
È molto importante il pH in cosmesi in quanto la nostra pelle si “difende” già da sola avendo un pH leggermente acido, per rendere il terreno meno fertile ai batteri.
È sconsigliato rompere questo equilibrio della nostra pelle andando, per esempio, a lavare la faccia con un sapone.
Infatti il sapone ha un pH basico, e andrebbe ad alterare l’equilibrio della pelle.
Seguici su instagram e facebook per altri contenuti 🙂